Mancata prescrizione dell’amniocentesi, responsabilità medica.

Corte di Cassazione Sezione III CivileSentenza 10/01/2017 n° 243

Nel caso di nascita di un bambino con la sindrome di Down, il medico è sempre considerato responsabile per l’omessa prescrizione dell’amniocentesi, anche se in un secondo momento, a seguito di ulteriori controlli, è poi la gestante a rifiutare di effettuare tale esame: quest’ultima, infatti, perde la chance di conoscere lo stato di gravidanza al momento iniziale in cui doveva essere prescritta l’amniocentesi e non quando la gravidanza è in stato avanzato e sopravviene il rifiuto della gestante stessa.

E’ questo il contenuto riassuntivo della sentenza n. 243 della Corte di Cassazione, III sezione civile, del 10 gennaio 2017, su un delicatissimo caso di responsabilità medica.

Per chi fosse interessato, qui i motivi per esteso della suddetta decisione:

http://www.webgiuridico.it/sentenze2017/243-2017.htm